giovedì 18 settembre 2014

Crostata con crema di latte e uva bianca


Benvenuta nebbia e umidità! E' ufficialmente iniziato settembre, un mese che mi porterà di nuovo in giro tra eventi e fiere. A proposito chi viene al prossimo Salone del Gusto di Torino? Non vedo l'ora arrivi!!! E nel frattempo compro stampi... eh si, dovete sapere che ho cercato per mesi uno stampo da crostata come quello che vedete in foto! Ora che l'ho trovato in 4 giorni ho già sfornato 2 torte....sarà un lungo autunno! Nella ricetta che vi segnalo ho usato una crema di latte per non appesantire troppo l'insieme del dolce. Ho scelto l'uva bianca per dare un tocco autunnale, e stavo pensando di testarla con il melograno, voi che dite?

Ingredienti:

per la pasta frolla
125 g farina di riso
125 g farina 00
125 g burro freddo a pezzetti
1 cucchiaio e 1/2 di zucchero a velo
1 uovo intero
acqua fredda qb

per la crema di latte
500 ml latte intero
80 g farina di riso o fecola di patate
1 uovo a temperatura ambiente
180 g zucchero
cardamomo

Uva bianca
gelatina alimentare

Prima della preparazione: prendete il latte per la crema e mettetelo in una ciotola con i semi di cardamomo. Lasciate insaporire mentre iniziate a cucinare la vostra torta.
Preparate la pasta frolla. In una ciotola impastate le farine con il burro a pezzetti, aggiungete lo zucchero a velo e l'uovo. Aggiungete acqua fredda quanto basta per raggiungere un composto omogeneo. Coprite con pellicola e fate riposare in frigo per mezz'ora. Accendete il forno a 180°. Rivestite uno stampo da crostata con carta da forno bagnata e strizzata. Foderate lo stampo con la pasta frolla, ricoprite con carta da forno in modo che rimanga ben aderente alla pasta. Sopra la carta da forno mettete fagioli secchi ed infornate per circa 45 minuti (la cottura dipende molto anche dal vostro forno). A termine cottura lasciate raffreddare.
Preparate la crema: filtrate il latte dai semi di cardamomo. In un pentolino sbattete l'uovo con lo zucchero e la farina aggiungendo a poco a poco il latte. Ponete tutto sul fuoco facendo attenzione che non si formino grumi. Non appena si addenserà la vostra crema, togliete dal fuoco, mettetela in una ciotola e copritela a filo con la pellicola (la pellicola dovrà aderire alla superficie della crema in modo da non formare la classica pellicina). 
Componete la vostra crostata: lavate e tagliate a metà gli acini di uva bianca, spennellateli con un po' di gelatina alimentare. Versate e livellate la crema sopra la vostra pasta frolla. Adagiate gli acini d'uva e servite.

2 commenti: